Quando e perché il packaging è connesso

Quando e perché il packaging è connesso

Intelligente, smart, attivo: con diverse sfumature e definizioni, sono questi i termini per descrivere le soluzioni di packaging connesso, che permettono di aggiungere alla confezione del prodotto la possibilità di comunicare “digitalmente” verso l’esterno.

Con i consumatori ormai costantemente connessi attraverso il cellulare, i brand hanno una grande opportunità di rendere disponibili direttamente sul prodotto tutte le informazioni utili al cliente per consolidare la fiducia, il coinvolgimento e l’interazione, costruire fedeltà e creare una strategia di marketing multicanale. I connettori del packaging consentono di aggiungere contenuti e promozioni al pack, per sviluppare e rafforzare la relazione con i consumatori, ma anche per ottimizzare il controllo del prodotto nella filiera della distribuzione e proteggerlo dalla contraffazione.

CONNETTERE PER IL MARKETING

Il packaging connesso e la comunicazione digitale on-pack aiutano ad ingaggiare i clienti e aggiungono valore all’esperienza del brand, proprio grazie alle accresciute funzionalità del packaging. L’innesco di una risposta emozionale da parte del consumatore è la chiave per aumentare le vendite e rafforzare la fedeltà.

Una volta che i consumatori sono entrati in relazione diretta con i brand attraverso il packaging, è possibile continuare la conversazione offrendo opportunità a valore aggiunto, come sconti e coupon per fare cross-selling e up-selling.

CONNETTERE PER UNA MIGLIORE TRACCIABILITÀ DEL PRODOTTO

Cresce continuamente la richiesta non solo di informazioni affidabili dal punto di vista organico nutrizionale, ma anche sull’origine, le modalità di produzione, la catena distributiva. Solo la presenza di connettori permette la tracciabilità che genera sicurezza e fiducia nel prodotto.

CONNETTERE PER GARANTIRE QUALITÀ E AUTENTICITÀ DEL PRODOTTO

I connettori che identificano univocamente ogni singola unità di prodotto sono il presupposto per un sistema sicuro di anti-falsificazione, controllo di accessi non autorizzati, catena distributiva non autorizzata o non idonea a garantire la sicurezza del prodotto.

Questi tre ambiti non sono in nessun modo da considerare alternative, ma piuttosto complementari e sinergici. Infatti, una volta che è stata stabilita la connessione tra prodotto e smartphone del cliente per il controllo di autenticità, perché non proseguire il dialogo non una proposizione di marketing coerente e rilevante? Non c’è alcun limite se non la fantasia per elaborare una strategia di engagement efficace.

Maf è pronta a raccogliere la sfida del packaging connesso con le soluzioni più avanzate disponibili sul mercato.